Chinatown is a soundscape project developed by students Elena Altare, Sabrina Belloli, ELisa Santoiemma, Gaia Torti and Giulia Trivisonno during their Sound Design course in 2017. They have recorded a large number of audio samples around via Paolo Sarpi, Milan’s chinatown. Below, their vision of the project:

La fusione tra le due etnie è di lunga data, la comunità cinese si istituì nei primi anni del novecento, tuttavia le case sono tuttora abitate da italiani, mentre la zona commerciale è di predominanza asiatica. Nonostante la forte diversità tra le due culture, passeggiando per Sarpi si può intuire una particolare armonia tra le due etnie. La struttura del brano percorrerà la storia di via Paolo Sarpi, dall’arrivo dei primi immigrati cinesi all’attuale fusione tra le due culture, basandosi sui suoni prodotti dalle varie attività commerciali presenti nella zona. Nel 1920 in via Paolo Sarpi si instaurò la prima comunità cinese di Milano, le cui attività commerciali appartenevano al settore tessile. Col passare degli anni la comunità cinese si espanse e con essa anche il suo interesse commerciale, rendendo Paolo Sarpi una zona vivace, ricca di locali street food, trattorie tradizionali cinesi e variopinti negozi. Nonostante la forte presenza cinese, la maggior parte degli edifici residenziali sono tuttora abitati da italiani, rendendo la China Town di Milano una delle più aperte, tanto da non avere alcun segno identificativo che delimiti la zona, al contrario delle altre China Town nel mondo. Tra la comunità italiana e quella cinese non ci sono mai stati grossi screzi, solo nel 2007 si sono verificati dei dissidi tra commercianti cinesi e residenti a causa del progetto comunale di pedonalizzazione di Via Paolo Sarpi. Oggigiorno le differenti culture convivono in armonia rendendo il quartiere una vivace zona nel quale poter assaporare un tocco di Oriente.

All the recorded samples are available in their library category.